Benvenuti - Bienvenue - Welcome - Wilkommen

L'amministrazione Comunale di Loranzè è Lieta di darvi il Benvenuto nel sito istituzionale del Comune. Il Paese di Loranzè, situato nell'Eporediese Occidentale, a pochi chilometri da Ivrea sulla direttrice per Castellamonte, è costituito da due centri abitati, dislocati a diversa altitudine e fra loro collegati da una strada che, salendo dal piano, si snoda fra boschi di acacie e vigneti. Il centro storico, insediato a 404 m.s.l.m., si sporge dal balcone naturale dell'ultima morena glaciale sulla pianura sottostante, a cui fa sfondo la Serra di Ivrea. Nel piano, a 243 m.s.l.m.si è sviluppata, in tempi più recenti, la parte più moderna del paese, localizzata su terreni fertili predisposti agli insediamenti industriali e produttivi. Numerosi torrentelli solcano il territorio, confluendo alcuni nel Rio Valassa ed altri nel Rio Ribes affluenti entrambi del Chiusella, tributario della Dora Baltea che scorre a pochi chilometri di distanza. Il significato di "Loranzè" pare derivare dal celtico "Laurodumun" (locato in colle), oppure dal latino "Laurenciacum", dal nome del veterano romano "Laurentius" a cui presumibilmente era stato assegnato, per centuriazione, il territorio locale. Fin dall'epoca medioevale, Loranzè, con Colleretto giacosa, Parella, Quagliuzzo e Strambinello costituiva un'unica giurisdizione Amministartiva denominata "Pedanea", già dominio di antiche casate signorili. Di grande effetto, per il visitatore, è la presenza del "Castello Rosso" che domina il territorio sottostante: straordinaria memoria architettonica che, risalendo all'XI secolo, raccoglie i numerosi interventi di ampliamento e restauro compiuti nel corso di secoli. La ricca presenza di Chiese e Cappelle votive testimonia di una profonda religiosità popolare ancora viva: San Lorenzo martire e San Rocco nella parte alta, San Firmino vescovo e la Madonna di Scarola in piano attestano una molteplicità di stili architettonici dal XII al XIX secolo. Non mancano, per gli appassionati del genere, anche reperti di età neolitica. Ma è soprattutto nelle caratteristiche case con le facciate a "lobbie", movimentate dai tipici archi canavesani che si ritrova l'atmosfera del vecchio Canavese. Il Palazzo Municipale, restaurato ed abbellito, e il moderno complesso degli edifici scolastici completano la struttura urbanistica del comune. Al turista e al visitatore occasionale offriamo, quindi, questo sintetico profilo del paese di Loranzè, che speriamo susciti interesse e curiosità sulle cose da vedere e da scoprire in questo angolo di Canavese.

IL SINDACO (MARCHIORI Claudio)